2004 Ferrari 360

Challenge Stradale

Summary

  • Year of manufacture 
    2004
  • Mileage 
    15 927 km / 9 897 mi
  • Car type 
    Coupé
  • Condition 
    Used
  • Interior colour 
    Black
  • Location
  • Exterior colour 
    Red

Description

The last car of the 360 Modena series is the Challenge Stradale, produced in 1,274 units presented in 2003, only in coupé form with some racing features such as the adoption of a braking system consisting of discs in carbon-ceramic composite material (the same as the Ferrari Enzo ), ride height lowered by 15 mm, front bumper with two side openings, more pronounced side skirts, a small increase in the rear hood that acts as a spoiler, the aerodynamics have been improved with a more accentuated front splitter that has allowed to increase by 50% the vertical aerodynamic load, carbon fibre rear-view mirrors, 19 "wheels with a specific Challenge design and carbon fibre bucket seats.

The most important changes are the increase in engine power to 425 horsepower and a lightening of the car thanks to a greater use of lighter metals (for example titanium for the shock absorber springs and wheel bolts) and carbon used both in structural details and in external and internal finishing elements. In this way the weight of the Challenge Stradale drops to 1,180 kg. Even the electrically operated "F1" gearbox with steering mounted paddles has been speeded up from 200 milliseconds in Modena to 150 in the Challenge Stradale. With this special version of the 360 Modena, Ferrari wanted to achieve a specific goal: to give the driver the sensations that only a race car can give both on road and track.

The car is equipped with rare fixed plexiglass racing side windows as well as having all the documentation on board.
It covered only 15927km, registered for the first time in Italy on 18.03.2004 and subsequently imported in 2016 in Switzerland. We are the second owners, perfectly preserved and cared for, kept in heated storage in winter.

L'ultima della Modena è la Challenge Stradale, prodotta in 1.274 esemplari presentata nel 2003, solamente in carrozzeria coupé ma con alcuni accorgimenti più corsaioli come l'adozione di impianto frenante costituito da dischi in materiale composito carbo-ceramico (gli stessi della Ferrari Enzo), assetto ribassato di 15 mm, paraurti anteriore con due aperture laterali, minigonne più marcate, un piccolo rialzo del cofano del vano motore con funzione di spoiler, l'aerodinamica è stata migliorata con un più accentuato splitter anteriore che ha consentito di incrementare del 50% il carico verticale specchi retrovisori in carbonio, cerchi da 19” con disegno di origine Challenge, sedili con guscio in carbonio.

Le modifiche più importanti sono l'incremento della potenza del motore a 425 cavalli e un alleggerimento della vettura grazie ad un maggiore utilizzo di metalli più leggeri (per esempio titanio per le molle degli ammortizzatori e bulloni ruota) e carbonio utilizzato sia in particolari strutturali sia in elementi di finitura esterni ed interni. In questo modo il peso della Challenge Stradale scende a 1.180 kg. Anche il cambio elettroattuato con levette al volante denominato "F1" è stato velocizzato dai 200 millisecondi della Modena ai 150 della Challenge Stradale. Con questa versione speciale della 360 Modena, si voleva arrivare ad un obiettivo preciso: quello di regalare al guidatore delle sensazioni che solo un'auto da competizione riesce a dare utilizzandola, oltre che in pista, anche su strada.

La vettura è dotata con i rari vetri laterali fissi in plexiglass da corsa oltre ad essere avere tutta la documentazione di bordo.
Ha percorso solo 15927km, immatricolata per la prima volta in Italia il 18.03.2004 ed importata successivamente nel 2016 in Svizzera. Siamo i secondi proprietari, perfettamente conservata e curata, viene tenuta in storage riscaldato in inverno.