1992 Porsche 911 / 964 Carrera

964 Turbo

Summary

  • Year of manufacture 
    1992
  • Mileage 
    109 666 km / 68 144 mi
  • Car type 
    Coupé
  • Electric windows
    Yes
    Sunroof
    Yes
    Climate control
    Yes
  • Drive 
    LHD
  • Condition 
    Used
  • Interior colour 
    Black
  • Interior type 
    Leather
  • Location
  • Exterior colour 
    Blue
  • Gearbox 
    Manual
  • Performance 
    235 kW / 320 PS / 316 BHP
  • Fuel type 
    Petrol

Description

Sedili Recaro Full Elettrics
Targhe Originali
Tool Kit
Service Book
Autoradio
Auto in condizioni Ottime
La Porsche 930 era fedele alle linee del primo modello di 911 introdotto nel 1963 ma tutto sommato distinguibile senza rinunciare alle sue dimensioni comunque compatte: misura 4,29 m in lunghezza, 1,77 mm in larghezza e 1,31 in altezza, per un passo di 2,27 m.

Inizialmente la versione 3.0 turbo, nella sola versione coupé, era riconoscibile, rispetto alle precedenti 911, per le carreggiate allargate, l’ampio alettone posteriore, il paraurti anteriore maggiorato e gli pneumatici maggiorati al posteriore per meglio scaricare la potenza; poche se non nulle modifiche all’interno rispetto alle 911 già in produzione in quegli anni. Con l’arrivo del motore 3.3 venne introdotto il famoso intercooler all’interno dell’alettone posteriore che aiutava a distinguerla a un primo sguardo dalla versione precedente.

Gli interni erano votati al lusso con ricorso a pelli pregiate e al velluto nelle parti inferiori dell’abitacolo. Di buona qualità, per l’epoca, le plastiche della plancia. Un abitacolo comunque spartano, da vera auto sportiva. Tutto si concentrava attorno al quadro strumenti, come spesso accade su una vettura ad alte prestazioni.

Inaugurando un’epoca, quelle delle supercar sovralimentate, è difficile trovarle una rivale diretta. Solo nel 1982, diversi anni dopo il debutto della 930, Ferrari rispose con la piccola 208 GTB Turbo, prima storica vettura sovralimentata prodotta dalla Casa di Maranello.

La Porsche 930 debuttò nel 1975 con il motore 3.0 a basamento d’alluminio, cilindri in Nikasil e iniezione meccanica e sovralimentazione con il classico turbo lag che la penalizzava leggermente durante le prime fasi di accelerazioni rispetto alla versione Carrera con motore aspirato. La potenza toccava quota 260 CV e la velocità massima superava di poco i 250 km/h mentre il cambio era un manuale a quattro rapporti.

Arrivò nel 1978 il motore 3.3 che ridusse il turbo lag e portò la potenza a 300 CV con l’adozione dell’iniezione elettronica. Con questo motore la vettura rimase in commercio fino al 1989 e ne vennero prodotte varie versioni (coupè, targa e cabriolet, quest’ultima nel 1987).