1993 Rover Mini

1.3i cat Cooper

Zusammenfassung

  • Baujahr 
    11/1993
  • Kilometerstand 
    6 936 km / 4 310 mi
  • Automobiltyp 
    Limousine
  • Rennwagen 
    Ja
  • FIA-Papiere 
    Ja
  • Lenkung 
    Links
  • Zustand 
    Restauriert
  • Innenfarbe 
    Schwarz
  • Anzahl der Türen 
    2
  • Zahl der Sitze 
    1
  • Standort
  • Außenfarbe 
    Blau
  • Getriebe 
    Schaltgetriebe
  • Leistung 
    46 kW / 63 PS / 62 BHP
  • Antrieb 
    Zweirad
  • Kraftstoff 
    Benzin

Beschreibung

Rover Mini Cooper 1.3i cat TROFEO (BRIEF ENGLISH SUMMARY BELOW)

Immatricolata in Italia nel Dicembre 1993 e preparata subito dal famoso Adolfo Romani di Bologna per prendere parte alla prima edizione del campionato Italiano monomarca di velocità in pista Mini Cooper Trophy organizzato e gestito dalla Peroni Promotion.
Ad oggi lauto si presenta in perfette condizioni di utilizzo.
Lallestimento dellepoca per partecipare al Trofeo richiedeva:
Roll Bar MOMO
Cintura di sicurezza a 4 punti MOMO
Estintore
Staccabatteria
Sedile guida omologato MOMO
Volante sportivo con relativo mozzo MOMO
Staffe supporto sedile
Staffe fissaggio piantone sterzo con giunto snodato
Albero a cammes
Pescante olio
Kit radiatore olio
Molle interne valvole con spessori
Paracoppa
Gruppo scarico completo di catalizzatore ad uscita centrale
Piastra per registrazione camber posteriore
Freni baffati e forati tipo Bradi
Set pastiglie freni
4 cerchi in lega leggera 5x12
Kit codolini per allargamento parafanghi
Copri fari anteriori
Ganci fermacofano
Gancio posteriore per traino in pista

Venne installata anche una strumentazione aggiuntiva sopra il cruscotto con contagiri centrale Stack, strumenti temperatura acqua e olio con relative spie.
Le cartelle delle portiere vennero sostituite con leggero fogli di alluminio e lassetto,vero punto di forza del team, prevedeva il retro treno quasi a tampone ed il peso minimo non doveva essere inferiore ai 640kg.

Storia e Palmares:
Con il pilota Paolo Cappelli la vettura nella sua prima livrea bianca/tetto nero corse tutto il campionato del 1994 portandosi a casa il titolo iridato.
Nel 1995 lauto venne riverniciata nella attuale colorazione/livrea azzurra e sempre Cappelli corse per il secondo anno piazzandosi secondo in classica assoluta.
Nel 1996 partecipò ancora con stesso pilota al campionato monomarca.
L auto corse sino al 2000 affidata ad altri piloti sempre del team Adolfo per poi passare alla scuderia Rubicone Corse del preparatore Germano Venturi continuando a correre sino al 2006 prima nel Mini Cooper Trophy e poi nel Nuvolari Challenge.
Nel 2014 dopo la sua carriera agonistica la macchina venne affidata nuovamente ad Adolfo per un restauro totale,mantenendo la medesima configurazione da corsa dellepoca.
Inoltre vennero installati i fanali anteriori necessari per la circolazione stradale e lassetto venne leggermente modificato per renderlo meno esasperato.
La livrea è quella del campionato del 1995.
Lauto viene venduta con un doppio treno di cerchi e un secondo assetto per pneumatici slick.

Documenti:
Targa e libretto originali di prima immatricolazione.
Passaporto tecnico
Rassegna stampa delle varia pubblicazioni su riviste del settore.
Eleggibile ASI avendo avuto un passato storico sportivo documentato.

(ENGLISH )
History and Palmares:
With the driver Paolo Cappelli the car in its first white / black roof livery ran throughout the 1994 championship, taking home the world title.
In 1995 the car was repainted in the current blue color / livery and Cappelli always ran for the second year, finishing second in the absolute classic.
In 1996 he again participated with the same driver in the single-make championship.
The car raced until 2000 and was entrusted to other drivers, also from the Adolfo team, and then moved on to the Rubicone Corse team of preparer Germano Venturi, continuing to race until 2006, first in the Mini Cooper Trophy and then in the Nuvolari Challenge.
In 2014, after his racing career, the car was entrusted again to Adolfo for a total restoration, maintaining the same racing configuration of the time.
In addition, the front lights necessary for road traffic were installed and the set-up was slightly modified to make it less exasperated.
The livery is that of the 1995 championship.
The car is sold with a double set of rims and a second set-up for slick tires.